top of page

36° Rally Piancavallo, svelato il percorso


Sport, vetrina e promozione. La corsa presenta significative novità di logistica e di prove speciali in un abbraccio al territorio da Pordenone ad Aviano, da Maniago a Pielungo, salendo alla quota del tricolore Cira


Maniago, 15 luglio 2023_ Knife Racing l’aveva promesso: “Vogliamo sorprendere”. E in piena sintonia con l’Automobile Club di Pordenone ecco svelato il percorso, con relativa tabella tempi e distanze, del 36° Rally Piancavallo, quinto round del Campionato Italiano rally Asfalto, che da oggi può essere visionato sul sito di gara (www.rallypiancavallo.net). Tre giorni di sport, vetrina e promozione del territorio, caratterizzati da significative novità di logistica e di prove speciali in un abbraccio al territorio così corale come non capitava da decenni. Perché si comincia giovedì 31 agosto con le ricognizioni autorizzate sul percorso e in serata la seconda edizione di “Piancavallo Rally Chef”, sfida ai fornelli tra due equipaggi per preparare prelibatezze con prodotti doc “Io sono Friuli Venezia Giulia”. Venerdì 1 settembre al mattino le verifiche sportive dei concorrenti al Polo Tecnologico di Pordenone, eccellenza di ricerca e sviluppo imprenditoriale, e le verifiche tecniche delle vetture alla Carrozzeria Fontana, con il parco assistenza dei meccanici installato nel centro commerciale di Roveredo in Piano, e lo shakedown in Piancavallo dal Palapredieri a Collalto. Partenza ufficiale alle 17:30 da piazza Duomo ad Aviano, trasferimento a Maniago e passerella in piazza Italia alle 18, quindi direzione Meduno e Navarons per lo start della ps 1 “Borgo di Poffabro” (4,98 km) alle 18:39. Prova spettacolo ripresa in diretta tv , omaggio a uno dei borghi più belli d’Italia con anello in centro paese e poi su per un tratto verso la Forcella di Pala Barzana. Prevista l’inversione totale dell’ordine di partenza, quindi prime al via le vetture storiche, poi le moderne sino al numero 1 in un’escalation di emozioni ruggenti. Rientro a Maniago per riordino notturno e parco chiuso in piazza Italia. Sabato 2 settembre in programma tre prove speciali da ripetere tre volte con due giri diversi sulle valli pordenonesi. Il primo prevede la successione di “Manazzons” (5,93 km, start 9:30), “Pradis – Le valli della preistoria” (18,75 km, start 10:09) e “Barcis – Piancavallo – Icio Perissinot” (14,90 km, start 11:33). Poi riordino al Palapredieri e parco assistenza a Roveredo in Piano. Il secondo ripetendo in successione “Barcis – Piancavallo – Icio Perissinot” (start 15:02), “Manazzons” (16:51) e “Pradis – Le valli della preistoria” (17:30) per giungere al traguardo di piazza Italia a Maniago, dove la cerimonia di premiazione è prevista con inizio alle 18:30. In totale 84,14 km di prove speciali e 345,72 di trasferimento per un totale di 429,86. A ben guardare, un ottovolante che unisce pianura e montagna, laghi e colline, campagna e bosco. Il Rally Piancavallo propone uno sguardo appassionato e rombante su luoghi meravigliosi e ancora genuini. (foto Massimo Zuin)

留言


bottom of page